Menu

Pillole

Tutte le curiosità che avresti voluto sapere

 

#Ambiente

Rispetto, Sostenibilità e Cura del territorio

 

Educazione stradale al Parco

EDUCAZIONE STRADALE al Parco A seguito dell’Avviso pubblico emanato dal MIUR, - Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione. 

Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, ai sensi dell’art. 8 del D.M. n. 663 del 1 settembre 2016, L’ISTITUTO COMPRENSIVO “M. CALDERINI – G. TUCCIMEI” é stato selezionato e finanziato per realizzare, nel corso di questo anno scolastico, un piano annuale di attività di prevenzione e di educazione stradale.

Il progetto educativo si é concentrato sul tema dell’educazione dei giovani alla sicurezza stradale attraverso la creazione di una rete di collaborazione tra la scuola e le istituzioni pubbliche e private presenti sul territorio.

I percorsi sono stati finalizzati allo sviluppo di competenze di cittadinanza attiva, con particolare riguardo ai rischi insiti nella circolazione stradale ed al rispetto delle regole della strada.

Nell’ambito dell’Educazione Stradale sono state sviluppate due diverse componenti : informativa e formativa. Per la componente informativa sono stati illustrati e portati a conoscenza degli alunni i vari tipi di segnaletica, orizzontale e verticale; le norme di comportamento che regolano la circolazione dei vari utenti stradali (pedoni, ciclisti e ciclomotoristi).

Nella parte formativa é stato dato rilievo agli argomenti concernenti l’assimilazione di quei concetti del vivere civile sulle strade da cui possa emergere una crescita consapevole dell’individuo, tale da renderlo più consapevole sugli aspetti inerenti la circolazione.

Nell’ambito del progetto, l’Istituto Comprensivo “M. Calderini – G. Tuccimei” ha realizzato, nel cortile della scuola primaria Piero della Francesca, un percorso stradale permanente da utilizzare anche in futuro come luogo didattico per le classi. Si tratta di un vero e proprio circuito sportivo per l’educazione stradale in materiale termoplastico preformato realizzato dalla ditta METALBAC&FARBESA.

Il circuito stradale rappresenta una delle diverse modalità di apprendimento in grado di guidare i bambini nel processo d'apprendimento attraverso strategie ludico-creative. Inoltre il percorso stradale rappresenta un luogo sicuro, senza pericoli reali delle strade, dove i bambini possono partecipare attivamente e apprendere con maggiore facilità le regole della sicurezza stradale e il comportamento da osservare nel traffico cittadino.

Con la collaborazione di istruttori qualificati appartenenti al Gruppo Sportivo “CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT ASD” é stato, altresì, possibile organizzare, nel cortile della scuola ed usufruendo del circuito allestito, un corso di guida “Sicuri in bici”.

Nel percorso formativo i ragazzi hanno preso dimistichezza con i mezzi ed il percorso, mediante esercizi di abilità ed equilibrio, e sono stati istruiti sui principali comportamenti da tenere prima, durante e dopo l'uso della bicicletta oltre che sulle modalità di manutenzione della bicicletta. L’Associazione sportiva ha fornito alla scuola le Mountain Bike ed i caschi protettivi.

Per l’attuazione del progetto di Educazione Stradale, l’Istituto Comprensivo “M. Calderini – G. Tuccimei” si é avvalso della collaborazione della SOCIETÀ ITALIANA CENTRI EDUCAZIONE STRADALE PARCO SCUOLA DEL TRAFFICO DI ROMA (S.I.C.E.S. S.R.L.) che opera nel campo dell’educazione stradale rivolta ai giovani dal 1964. Il S.I.C.E.S. ha collaborato nel corso degli anni con enti pubblici e privati ed è uno tra i primi firmatari in Italia della Carta Europea della Sicurezza Stradale.

Dal 2006 ha firmato un protocollo d’Intesa con il M.I.U.R. sempre sul tema della sicurezza stradale. Il Parco Scuola del Traffico è situato nel parco all’EUR e consiste in un tracciato automobilistico a dimensione di bambino, completo di segnali stradali, semafori, strisce pedonali, rotatorie ecc... dove tutto è simile alla realtà e i ragazzi hanno la perfetta sensazione di trovarsi nel traffico cittadino.

Presso il Parco Scuola del Traffico, 200 alunni delle classi quarte della scuola primaria M. Calderini e Piero della Francesca hanno svolto un corso teorico e pratico su minivetture con motore a scoppio.

Il personale docente ha lavorato incessantemente al progetto con ogni singola classe privilegiando una metodologia esperienziale, lavorando a classi aperte, svolgendo attività di ricerca ed esercitazioni interattive grazie all’utilizzo delle L.I.M. Per la realizzazione della manifestazione finale la scuola sarà coadiuvata dal COMITATO “SALVIAMO IL PARCO DELLA MADONNETTA”.

L’evento, programmato per la mattina di sabato 20 maggio 2017, sarà infatti realizzato presso il Parco della Madonnetta, dove il Comitato si occuperà di organizzare la logistica e predisporre le condizioni perché la manifestazione si svolga in sicurezza.

Nell’area del Parco della Madonnetta, in prossimità delle palestre, il S.I.C.E.S. allestirà il Parco Scuola Itinerante ovvero la struttura mobile consistente in un tracciato cittadino a dimensione di bambino completo di segnali stradali, semafori, strisce pedonali, rotatorie; il Gruppo Sportivo Capobianchi allestirà un circuito per biciclette. Saranno altresì, allestite aree formative e, con il supporto delle famiglie, aree per la sosta e la merenda degli alunni.

La scelta di questo luogo non é casuale. Fin dalla sua nascita, il Parco della Madonnetta é stato “l’aula” all’aperto per gli studenti.

Nella bellissima cornice verde del parco si sono svolte numerose attività e manifestazioni della scuola ed eventi organizzati in collaborazione con associazioni del territorio.

Esso da anni rappresenta una espressione di convivenza e condivisione di varie esperienze che sono patrimonio della cittadinanza.

Trattasi di un Punto Verde Qualità del Comune di Roma che oggi vive la sua più “triste” pagina di storia a causa della revoca del concessionario, evento che ha svilito il ruolo centrale che il Parco ha, fino ad oggi, assunto per tutto il quartiere.

La manifestazione del 20 maggio in questo luogo vuole essere un segno di speranza per ridare vitalità, dignità e giusto merito ad una realtà così preziosa per tutti i cittadini.

Facebook Twitter Google+ Pinterest
(0 Voti)

 

  Join Citylus

 

 

×
×

Stay Tuned!

Ricevi settimanalmente sulla tua email gli aggiornamenti TOP su ciò che accade in Citylus

Accetto i Termini e le condizioni
Potrai decidere di non ricevere più gli aggiornamenti ad ogni momento