Menu

#Cultura&Arte

Conoscenza, Espressione, Comunicazione

 

ACQUA: Fonte di Vita e di Creatività

Roma, 10 maggio 2016, è una mattinata  calda e assolata e noi, ragazze di Desires In Style, ci dirigiamo verso l’Aula Ottagona, ex planetario delle Terme di Diocleziano.

Qui infatti dal 4 maggio al 12 giugno è in scena la mostra “INACQUA – H2O molecole di creatività” a cura di Stefano Dominella e Bonizza Giordani Aragno, dove l’acqua è l’assoluta protagonista.

Fonte di vita primaria è a lei che tutte le creazioni presenti sono ispirate.
Nell’istante stesso in cui varchiamo il portone d’entrata, il nostro sguardo viene catturato dalla “Regina”, imponente abito-scultura, con strascico e corona, realizzato (con bottigliette di plastica) da Enrica Borghi, posizionato al centro dell’Aula Ottagona.
Tutt’intorno a semicerchio si aprono le creazioni di stilisti famosi: Gucci, Giorgio Armani,Krizia, Valentino, Roberto Cavalli, Ermanno Scervino, Gianfranco Ferrè, Max Mara, Laura Biagiotti, solo per citarne alcuni.


Trovano spazio anche designer emergenti : Santo Costanzo, Italo Marseglia, Silvio Betterelli,Gianluca Saitto , Alessandro Consiglio e Tiziano Guardini, quest’ultimo per realizzare il suo trench ha utilizzato scaglie di bamboo.
Mentre osserviamo con attenzione le opere esposte, il nostro cuore sussulta per l’abito in crespo di seta (“Polipo”) di Fernanda Gattinoni e i nostri occhi si illuminano nella visione della“Sirena” di Enrico Coveri dalle linee sinuose, aderente al corpo e tutto rivestito di paillettes blu e azzurre.


L’abito “Sasso nello stagno” di Romeo Gigli è interessante e creativo, in un gioco di rete e paillettes simula le forme dei cerchi concentrici che provoca il lancio di un sasso nell’acqua.
Tra le creazioni presenti notiamo poi lo spazio dedicato agli accessori: borse realizzate con pinne, collane a forma di rubinetto, cuffie da bagno, bracciali, anelli, orecchini, scarpe, borracce, tutti legati al mondo acquatico.
Impossibile non citare, tra le varie calzature in vetrina, il noto “Sandalo invisibile” di Salvatore Ferragamo, che nel 1947 gli valse il premio Neiman Marcus (Oscar della Moda).

Sempre in linea con il tema, in un’area dell’Aula Ottagona ci sono anche le divise della Marina Militare Italiana.
Esposte in light box le foto di Paolo Belletti dedicate alle più famose fontane di Roma e ai movimenti in acqua della campionessa di apnea Paola Mauri.
Nella sala viene rappresentata anche la tragedia degli immigrati in mare con l’abito “fuocoammare” realizzata da Guillermo Mariotti per Gattinoni.
Nella sezione dedicata al cinema e al teatro, tra i vari costumi di scena troviamo: il trench di Burberry presente in Casablanca e l’abito di Piero Tosi, ricamato con paillettes, provvisto di mantella e casco in plastica, visto nel film Tre Passi nel Delirio, nell’episodio Toby Dammit, diretto da Fellini.


La ”pioggia di vetro” di Ilaria Sadun, crea nell’ambiente un’atmosfera suggestiva, sono gocce di vetro soffiato che come per magia rimangono sospese nell’aria.
La mostra è l’incontro vincente tra natura, moda, arte e fotografia, visitarla è stimolante, pertanto se siete di Roma o in questo periodo vi trovate nella città eterna approfittate di questa esposizione che come già vi abbiamo detto ci sarà fino al 12 giugno.

L’ingresso è libero e siamo certe che non ve ne pentirete!

Facebook Twitter Google+ Pinterest
(0 Voti)
Desires

Blogger at Desires In Style. Website: http://desiresinstyle.com/

 

  Join Citylus

 

 

×
×

Stay Tuned!

Ricevi settimanalmente sulla tua email gli aggiornamenti TOP su ciò che accade in Citylus

Accetto i Termini e le condizioni
Potrai decidere di non ricevere più gli aggiornamenti ad ogni momento