Menu

#Legalità

Etica, Onestà, Giustizia

 

I cittadini si organizzano per contrastare l’escalation di furti e rapine

Un bel numero di abitanti di Infernetto, Acilia e Dragona hanno aderito a una rete di sicurezza per contrastare l’escalation di furti e rapine in detti quartieri.

L’iniziativa in questione, denominata “Controllo del Vicinato” (CdV) si inserisce nell’ambito dell’attività svolta da una Associazione nata negli Stati Uniti negli anni 60/70, diffusasi sia in Europa sia nel resto del mondo , soprattutto nei paesi anglosassoni.

In Italia l’Associazione esiste a livello nazionale, nonché a livello locale rappresentata da numerosi gruppi ad essa collegati.

L’iniziativa è stata presentata in sede di assemblea pubblica alla scuola Mozart dell'Infernetto e si prefigge di contrastare, attraverso l’interazione tra cittadini e tra cittadini e le forze dell'ordine, l’attività della malavita nel quartiere.

In che modo ciò può avvenire? Non sono previste né ronde né appostamenti, i cittadini si dovranno limitare a osservare e ad ascoltare e a chiamare forze dell'ordine ad ogni movimento sospetto.

Si tratta di una sorta di auto-organizzazione in piccoli gruppi di conoscenti che risiedono vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione.

Questa attività è poi segnalata tramite la collocazione di appositi cartelli; lo scopo della segnaletica è quello di comunicare a chiunque passi nell’area interessata al controllo che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole di ciò che avviene all’interno dell’area.

Secondo il programma dell’Associazione, l’attività del Controllo del Vicinato restituisce ai residenti la capacità di controllare il proprio ambiente attraverso l’individuazione delle vulnerabilità strutturali, ambientali e comportamentali e la messa a punto di misure di prevenzione passiva, con lo scopo di ridurre le opportunità per ladri e truffatori.

Il compito di reprimere le azioni malavitose però è lasciato esclusivamente alle Forze dell'Ordine, con le quali i cittadini sono invitati a collaborare apprendendo nella formazione come fare segnalazioni puntuali, o meglio “qualificate” che consentano agli operatori di Pubblica Sicurezza di intervenire con maggiore tempestività ed efficacia.

La grande affluenza di cittadini intervenuti fa ben sperare che l'iniziativa diventi presto realtà organizzata anche con il contributo di alcune associazioni del territorio. Il progetto si avvale della collaborazione di Stefano Leprini, responsabile della sezione di Roma Sud dell'Associazione nazionale “Controllo del Vicinato” (ACdV).

Sul profilo Facebook della Sez. Locale dell’ACdV, si apprende che il 19 marzo p.v. partirà il primo corso di formazione per referenti e coordinatori del “Controllo del Vicinato” (per la partecipazione è previsto il versamento di un contributo). Personalmente ritengo l’iniziativa molto interessante e meritevole di diffusione tra le persone che conosco.

L’unico dubbio mi viene in relazione alla collocazione dei previsti appositi cartelli: in certi casi la loro sistemazione potrebbe produrre effetti contrari perché allarmando i malavitosi, potrebbe renderli più guardinghi e indurli ad operare in orari e circostanze più favorevoli. Comunque l’apposizione dei cartelli oltre a rinsaldare i cittadini all’idea del progetto, sicuramente indurrà parecchi malintenzionati a cercare un territorio più “sicuro” (per loro!).

Le notizie di cui sopra sono state apprese da un articolo del “Il Messaggero”, a firma di Mirko Polisano, da un articolo a firma di Paola Carigi pubblicato su“ Zeus”, mensile distribuito gratuitamente nelle zone citate e dal sito internet dell'Associazione nazionale “Controllo del Vicinato”.

Facebook Twitter Google+ Pinterest
(0 Voti)

Potrebbero interessarti...

1 commento

  • Link al commento Eleonora Venerdì, 17 Marzo 2017 09:13 inviato da Eleonora

    Certo mi sembra l'ennesima conferma che lo Stato è assente perchè non dovrebbero essere i cittadini ad occuparsene

 

  Join Citylus

 

 

×
×

Stay Tuned!

Ricevi settimanalmente sulla tua email gli aggiornamenti TOP su ciò che accade in Citylus

Accetto i Termini e le condizioni
Potrai decidere di non ricevere più gli aggiornamenti ad ogni momento