Menu

#Turismo

Condividere, Valorizzare, Conoscere

 

Roma X Municipio - Un territorio da scoprire

L'esperienza della Bellezza cambia la vita, unico argine contro il degrado e precondizione per attivare circuiti economici attorno al patrimonio è la creazione della cultura della cura dei luoghi.

Tratto da "Il rapporto tra fede e bellezza all'interno di un pellegrinaggio", tema proposto da Opera Romana Pellegrinaggi nel Convegno nazionale del 30 e 31 gennaio 2017 con questo pensiero, raccolto e accolto in questi giorni, vorrei darvi alcune informazioni circa l' attività svolta negli ultimi due anni in materia di promozione del territorio del X Municipio, con l'obiettivo di creare condizioni di sviluppo economico e incremento dell'occupazione giovanile.

Roma X Municipio - Un territorio da scoprire [VIDEO]

In ambito circolo PD di Acilia, abbiamo promosso già da qualche anno una campagna di sensibilizzazione in materia di turismo culturale; questo territorio (balzato agli onori delle cronache nazionali purtroppo per il malaffare e non per la sua bellezza), possiede infatti un territorio ricco di eccellenze che vanno comprese e valorizzate. Per farvi subito un'idea potete visionare il video in alto (durata 5 minuti) realizzato in occasione del Convegno sul Turismo Culturale realizzato a settembre 2014 al Parco della Madonnetta (Acilia-Axa).

Per dare concreto seguito alle proposte già formulate nelle precedenti iniziative (al Convegno sul Turismo culturale sono seguiti incontri istituzionali con il Sindaco Marino e con lo staff dell'Assessore pro tempore alla Cultura) abbiamo organizzato il Seminario "Sviluppo del territorio: turismo e politiche giovanili - le opportunità dei fondi europei"che si è tenuto all'Aris Garden Hotel (Axa) il 23 settembre 2015 (gli atti del Convegno sono in rete, sul sito del Circolo per chi fosse interessato a visionarli).

All'evento, hanno partecipato molte associazioni del territorio con alcune delle quali si è poi avviata una collaborazione: abbiamo realizzato incontri con le Istituzioni competenti, sia con funzionari della Regione Lazio che con rappresentanti politici e amministratori del Comune di Roma, competenti per la materia, con i quali stiamo continuando a relazionarci, anche se faticosamente, in relazione ai continui cambiamenti di governo avvenuti nella Capitale. Ma non ci si può arrendere!

Convinti come siamo dell’importanza che il settore del Turismo Culturale riveste per il futuro sviluppo del Paese, sia per la ripresa economica che per l’occupazione.

Ci sono molti vuoti da riempire, come dimostrano i dati statistici sul turismo internazionale, per questo riteniamo che un’attenta e adeguata politica di sostegno e promozione possa portare a risultati positivi.

Ecco il nostro ragionamento:

Il turismo mondiale è in costante espansione ma gli italiani non sono capaci di intercettarlo quanto altri paesi. I dati relativi ai primi dieci paesi classificati, mostrano per l’anno 2015 una crescita del 9,5 in Messico, 6,0% in Germania, 5,0% in Spagna, 5,0% in Russia e 4,4% in Italia.

Il nostro Paese, rimane al 5° posto tra le destinazioni del turismo internazionale con 3,5 giorni di permanenza media (la Francia al 1° posto e la Spagna al 3° con presenze intorno ai 5 giorni). I dati Istat del primo semestre 2016 evidenziano oltretutto un calo delle presenze medie dell’1,3% a fronte di un incremento del turismo mondiale del 4%

La Regione Lazio si colloca solo al 5° posto nella classifica nazionale (dopo Veneto, Trentino, Toscana e Lombardia) e nel 2015 registra un calo delle presenze del 4,6% rispetto all’anno precedente, seconda solo all’Abruzzo (-6,4%). Ciò malgrado le grandi ricchezze storico-archeologiche e naturalistiche e senza contare la presenza del Papa a Roma.

• Ecco i gap da superare! tenuto conto che l’Italia conta circa 50 siti con bollino Unesco, 130 aree archeologiche, 3.400 musei, oltre a spiagge e parchi naturali di tutto rispetto e una produzione enogastronomica di grande qualità che tutto il mondo ci riconosce e cerca di imitare.

• Anche qui, nel X Municipio abbiamo un gap da superare: circa 6 milioni di turisti visitano ogni anno il Colosseo, solo 300 mila gli scavi di Ostia Antica!

• Le cause di questa cattiva performance sono note : degrado e problemi di sicurezza pubblica, infrastrutture fatiscenti, servizi insufficienti e di scarsa qualità, maggiorazioni dei prezzi escogitate a danno dei turisti, mancanza di marketing turistico (in Francia piano strategico decennale, in Spagna quinquennale), carenza di catene alberghiere che offrano servizi “all inclusive” e di agenzie che vendano viaggi organizzati per grandi gruppi, immagine obsoleta e stanchezza nella promozione turistica che dovrebbe puntare di più al mix “piaceri del paesaggio/ arte / cucina”, carenza di nuovi circuiti e percorsi alternativi, apatia e/o diffidenza imprenditoriale verso l’e-booking (nel turismo mondializzato l’80% delle prenotazioni avviene via internet, mentre in Italia la vendita di servizi online è irrisoria), scarsità di spiagge libere, ecc.

• Non possiamo continuare a pensare che “tanto i turisti vengono in Italia perché l’Italia è bella”; è necessario impegnarsi di più, a tutti i livelli istituzionali e non, a partire da una gestione rigorosa e responsabile del territorio che garantisca ai turisti un ambiente più accogliente e degno di una capitale europea (in primis pulizia e sicurezza), da una comunicazione e marketing innovativi, dalla formazione dei nostri giovani più preparati per promuovere nuove imprese nel settore con l’obiettivo di incrementare lo sviluppo economico e l’occupazione, perchè “I beni culturali sono una ricchezza che produce ricchezza, ma questa ricchezza di beni esige tutela e valorizzazione” (Enrico Berlinguer, Mantova 1983) .

E noi cosa possiamo fare da questo angolo di Roma? Periferia sì, ma speciale!

Con tutte le caratteristiche di un pezzo di Capitale… allora cominciamo da qui, con la presunzione di trasformarci in un laboratorio virtuoso per la nostra città, elaboriamo qualche progetto che può diventare realtà in poco tempo, per promuovere questo meraviglioso territorio e favorire l’incoming turistico.

Ci siamo dati un obiettivo ambizioso: attirare il turista verso il nostro territorio per trattenerlo almeno un giorno in più…se ci impegneremo seriamente, con il sostegno delle Istituzioni, porteremo lavoro e ricchezza in questa parte della città e cambieremo le statistiche locali, regionali e nazionali! Le nostre proposte di azione per incrementare l’incoming turistico, la crescita economica e l’occupazione?

Innanzitutto diffondere il più possibile il video di cui abbiamo parlato in premessa, un video promozionale sul X Municipio intitolato “Roma X – un territorio da scoprire”, dal quale si evince chiaramente la vocazione turistica di questo territorio, nei diversi aspetti che la stessa Regione Lazio ha voluto esaltare nel suo logo di promozione turistica “Eterna scoperta”. Le molteplici attrazioni culturali, ambientali e enogastronomiche sono sintetizzate nelle quattro immagini, che richiamano il mare, la riserva naturale, l’archeologia e la gastronomia. Poi alcuni progetti, già sottoposti all’attenzione di alcuni amministratori competenti, da realizzare nel breve periodo , che riguardano:

• Avvio di una campagna di promozione e valorizzazione dei siti turistici, storici, naturalistici e culturali del X municipio, integrata con la promozione della Capitale (es.presso i PIT del centro storico e in occasione di eventi internazionali)

• Iniziative inequivocabili e immediate a favore del mare, “Mare di Roma” e principale risorsa di questo territorio, tese a rimuovere il cosiddetto “Lungomuro”

Mappatura delle strutture ricettive del territorio e ulteriori iniziative per un loro potenziamento, adeguamento standards e diversificazione in relazione alla domanda turistica nazionale e internazionale

• Esame neonato “Piano di gestione della Riserva statale del litorale romano” (strumento fondamentale per armonizzare protezione e valorizzazione del patrimonio naturalistico, storico e paesaggistico), finalizzato alla programmazione delle attività turistiche e culturali del territorio

Cura puntuale della segnaletica e dei percorsi di accesso ai siti archeologici e di interesse culturale e ambientale

Formazione di manager e comunicatori nel turismo

Momenti culturali formativi rivolti a scuole di ogni ordine e grado del territorio, volti ad incrementare la conoscenza delle bellezze storiche, artistiche e culturali presenti nel municipio

Bollino (o Marchio) istituzionale di riconoscimento per operatori commerciali che praticano servizi di qualità a prezzi non alterati per i turisti

Iniziative di sensibilizzazione e facilitazioni nella mobilità da/verso Scavi di Ostia Antica-Necropoli di Porto (Isola Sacra)-Porti Imperiali, con adeguamento orari di visita ed eventuale ticket integrato.

Chi volesse partecipare, dando suggerimenti e un proprio contributo alle attività di sensibilizzazione, di promozione e di elaborazione della documentazione necessaria allo sviluppo e realizzazione di questo progetto, può farlo telefonando o inviando una mail a:

Bianca Maria Bonanni Cell. 3386559791 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook Twitter Google+ Pinterest
(0 Voti)

2 commenti

  • Link al commento Valerio Lunedì, 27 Febbraio 2017 09:59 inviato da Valerio

    Quando ci renderemo conto del tempo e dei soldi che abbiamo buttato ad ostia antica non sarà mai troppo tardi

  • Link al commento Giulio Martedì, 21 Febbraio 2017 09:49 inviato da Giulio

    Un talk brillante e un video che deve aiutarci a non dimenticare i gioelli che conserva il nostro territorio e le opportunità che ci stiamo perdendo e che stiamo facendo perdere ai nostri giovani

 

  Join Citylus

 

 

×
×

Stay Tuned!

Ricevi settimanalmente sulla tua email gli aggiornamenti TOP su ciò che accade in Citylus

Accetto i Termini e le condizioni
Potrai decidere di non ricevere più gli aggiornamenti ad ogni momento